Il canto dell’albero della vita

COSA PUOI SCOPRIRE DI TE ATTRAVERSO IL TUO ALBERO GENEALOGICO?

IL CANTO DELLE RADICI:  Laboratorio Esperenziale sul proprio albero genealogico e sul canto che emerge dalle sue memorie.

A cura di Paola Pieroni e Valentina Piovano.

Gli antenati

Il significato e il suono del nome

la costruzione dell’albero genealogico.

La linea femminile e La linea maschile. 

Il canto della memoria.

CONTRIBUTO 15 EURO

Laboratorio a numero chiuso di partecipanti. Prenota il tuo posto

Hai mai pensato che i nodi che hai da sciogliere possono derivare dal tuo albero genealogico?

Da un tempo antico giunge una melodia che trasporta ricordi ed emozioni. Parte dalle radici e scorre nel proprio albero della vita fino al centro del cuore.

È il canto degli avi, è il suono che si origina dal centro interiore, la frequenza che connette passato e futuro.

IL CANTO DELL’ALBERO DELLA VITA

Un percorso di 4 incontri alla scoperta delle memorie del nostro albero di famiglia e del suono nascosto in esso, in noi.

Il significato e il suono del nome, la costruzione dell’albero genealogico. La linea femminile. La linea maschile. Gli antenati. Il canto della famiglia. Emozioni e ferite dell’albero. Eros e Thanatos. Gli esclusi. La nostra voce come richiamo armonico. Il perdono e l’accettazione. I nodi trasformati in doni. Il canto che cura.

Dall’incontro tra metagenealogia e il canto che cura nasce

UN PERCORSO SPECIALE, UNICO, EMOZIONANTE.


Il percorso si articolerà in 4 incontri da circa 2 ore ciascuno (dalle 9.45 alle 12) in cui si lavorerà sul proprio albero genealogico (con approccio metagenealogico – emozionale) andando a ricercare tra le memorie del tempo le storie delle nostre radici che giungono nel nostro essere. Qui e Ora.

A questo lavoro si connetterà quello sul nostro suono interiore, sul canto della famiglia, sul canto che cura e risana.

Il costo è di 25 euro a incontro.

OFFERTA LANCIO: PARTECIPA AL PRIMO INCONTRO CON IL COTRIBUTO DI 15 EURO E OTTIENI UN PREZZO AGEVOLATO PER L’INTERO PERCORSO

MATERIALE OCCORRENTE:


– Informazioni sui componenti del proprio albero genealogico: nomi, date di nascita, morte, matrimonio. Modalità di nascita e cause di morte, eventi particolari come trasferimenti etc. Idealmente almeno fino ai bisnonni. 
È comunque possibile partecipare con le INFORMAZIONI CHE SI HANNO A DISPOSIZIONE. Qualsiasi esse siano saranno quelle che devono esserci.
– Un quadernino da poter utilizzare come Diario di Viaggio

Ciao. Sono Paola Pieroni.

Fondatrice del Progetto Andra Lab – Laboratorio olistico e artistico a Terni. Consulente di Scrittura Tecnica, Creativa ed Evolutiva. Editor. Book Counselor. Operatore Olistico.

Sono nata a Roma nel 1977 e vivo a Terni con mio marito, i nostri tre figli, cani e gatti.

La mia vita non era per niente semplice e, si poteva dire, neanche bella. La famiglia è un qualcosa di meraviglioso, porta con sé, però, anche numerosi carichi e incarichi che devono essere gestiti e resi armoniosi.

Potrebbe sembrar strano ma anche il percorso familiare è un gioco di ombre e di luci.

Ammetto che, un tempo, io vedevo più o meno solo ombre. Tra le altre mie esperienze ne ho avuto una bellissima di ricerca e costruzioni dell’Albero genealogico di un’intero paese. Lavorare per anni a questo progetto mi ha fatto notare particolari, ricorrenze, nomi… questioni che si ripetevano e che, se lette con un occhio ampio, potevano assumere un significato molto più profondo.

Questo mi ha spinto a formarmi in metagenealogia e a questo associarla alle altre mie competenze e all’immersione costante dentro le Storie.

Le Storie dei nostri Avi sono le nostre, sono contenute all’interno del nostro DNA e scorrono nelle nostre esistenze. 
Trovarle e meditarle, in un modo che va oltre lo storico, è un profondo percorso di conoscenza di se stessi e di guarigione meravigliosa. 

Io S(u)ONOla Voce che Cura ♡♫♬

Ciao sono Valentina Piovano, canto da sempre e da più di 20 anni ne ho fatto la mia professione. 

Dal 2010 ho sentito il bisogno di affiancare alla performance artistica un
percorso che mi aprisse alle potenzialità Terapeutiche e Curative della Musica.
Ho così conseguito una Laurea Biennale in Musicoterapia ed
ho subito intrapreso un’ intensa
attività, sia in ambito terapeutico che preventivo, con donne in gravidanza e
puerperio, bambini in età scolare, adolescenti e adulti, affrontando le
problematiche più disparate quali ADHD, disturbi dello spettro autistico,
patologie psichiatriche, Alzheimer, ansia, depressione e molte altre. 

Qualche
anno dopo ho incontrato sul mio cammino la possibilità di approfondire l’uso terapeutico
del mio strumento principe ed ho intrapreso
un percorso di specializzazione
sul Canto Trasformatore e l’uso terapeutico della voce. La Voce, il nostro
Suono personale, unico e inconfondibile, è parte essenziale di Noi e ci
racconta cose che le parole non sanno dire.
 

Ascoltare il proprio Suono,
lasciarlo libero di esprimersi, vuol dire entrare in contatto con parti di noi
che normalmente mettiamo a tacere, incontrare se stessi, conoscersi,
accogliersi ed iniziare un viaggio di trasformazione e di ricomposizione di
parti che sembravano “fuori posto” e che all’improvviso riacquistano un senso… 

Attraverso la musicoterapia e strumenti come il dialogo sonoro, l’ improvvisazione, l’ ascolto attivo è
possibile instaurare
una
relazione terapeutica aperta e gioiosa, fatta di empatia, scambio,
arricchimento reciproco. Le sedute, a seconda delle necessità, possono essere
individuali o di gruppo. 

Per intraprendere un percorso di
musicoterapia non è necessario avere conoscenze musicali pregresse, né saper
suonare uno strumento o essere bravi a cantare.
Se sei interessato o vuoi valutare se può fare al caso tuo
contattami e studieremo insieme la soluzione personalizzata più adatta a te. 

Io S(u)ONOla Voce che Cura ♡♫♬

Il canto dell'Albero della Vita... Il canto che cura

Tempo rimanente per usufruire del prezzo speciale

Days
Hours
Minutes
Seconds

I POSTI SONO LIMITATI RISERVA SUBITO IL TUO

Cosa racconta Paola...

Quando molti anni fa ho iniziato a lavorare a un albero genealogico molto grande (esperienza meravigliosa con Associazione Culturale Castel Leone) non avrei mai pensato che quel lavoro mi avrebbe portato a scoprire tante cose di me.

Ho iniziato a notare che nomi, date, situazioni dell’Albero, potevano avere diverse chiavi di lettura. Alcuni eventi sembravano ripetersi nel tempo (saltando una generazione, per esempio) oppure si potevano notare delle strane coincidenze in alcune storie, in alcune date e in alcuni nomi.
Ma non solo, andando a esplorare le Storie dell’Albero genealogico, si può risalire al percorso che queste hanno fatto per giungere fino a noi, portando un bagaglio di ferite ed emotività.
Insomma… entrare dentro il proprio Albero Genealogico (dal punto di vista non solo storico ma emozionale) permette di conoscere se stessi e mettere in evidenza le proprie ferite. E questo permette anche di aggiungere tasselli al proprio cammino di Guarigione dell’Anima e della propria Esistenza.
Il percorso che propongo insieme alla straordinaria Artista e Arteterapeuta Valentina Piovano metterà in campo tutta la nostra esperienza. Vi accompagneremo in questo Viaggio, sincero ed emozionante, fin dentro le vostre radici.

Cosa racconta Valentina...

Sono sempre stata affascinata dalla mitologia greca… da ragazzina passavo ore a sfogliare l’atlante mitologico e ad imparare quelle storie e quei personaggi che venivano da un tempo lontano… Ebe, Narciso, Icaro, Giano..
Uno che tra tanti mi ha sempre colpito è Orfeo, il semidio che col suo canto e il suono della sua cetra ammansiva le bestie, parlava agli animali, commuoveva gli Dei al punto tale da convincere Plutone, dio degli inferi, a rendergli la sua amata sposa, Euridice, morta per il morso di un serpente! 

Il canto di Orfeo era un canto capace di controllare gli elementi della natura, sovvertire le regole della vita e della morte, calmare, curare, lenire le ferite
Crescendo il mio amore per il canto è diventato un lavoro, e ho scoperto con il tempo che il potere che la voce di Orfeo aveva, di pacificare mondi diversi, di mettere in comunicazione il Sé più profondo, la fisicità esteriore e l’intero universo è in realtà il Potere del Canto, del Suono e non del semidio, ho scoperto che le belve feroci sono fuori ma possono stare anche dentro, ma che Orfeo, la sua Voce che Cura, sono io…siamo noi…. che alla nascita ci è dato in dono uno strumento potentissimo e gratuito, dalle mille sfumature espressive, capace di “dire” anche senza parole, di sciogliere nodi, di sanare ferite, se solo troviamo il coraggio di lasciarla uscire, di entrarci in contatto, di conoscere e amare anche i suoi lati “oscuri”, i suoni aspri, i toni sommessi, le urla sfrenate e tutto quello che questi suoni ci raccontano di noi e della nostra storia…

Sulle orme di Orfeo, al fianco di Paola Pieroni – operatrice olistica e specializzata in metagenealogia- vi propongo un percorso affascinante attraverso le pagine della vostra storia, lungo i rami dell’Albero della Vita che legano ognuno di noi a coloro che ci hanno amato, preceduto, sognato, immaginato in un passato anche lontanissimo, ma vivo e presente dentro di noi.
Metteremo in campo tutta la nostra esperienza e vi accompagneremo in questo Viaggio, sincero ed emozionante, fin dentro le vostre radici.

I POSTI SONO LIMITATI RISERVA SUBITO IL TUO